domenica , ottobre 22 2017
Home / Alimentazione / Bicarbonato di sodio: proprietà, benefici, uso e controindicazioni
Bicarbonato di Sodio - proprietà benefici uso controindicazioni effetti collaterali bicarbonato di sodio
Bicarbonato di sodio: proprietà, benefici e controindicazioni. Scopri tutte le proprietà benefiche del bicarbonato di sodio, i benefici per la salute, l'uso in cucina o come rimedio naturale, le controindicazioni e gli effetti collaterali.

Bicarbonato di sodio: proprietà, benefici, uso e controindicazioni

Conosciuto semplicemente come bicarbonato, questo sale può essere acquistato in tutti i supermercati e nelle farmacie.Il bicarbonato di sodio ha molteplici utilizzi, sia dal punto di vista dell’igiene personale e degli ambienti, ma anche proprietà curative.

Prima di essere utilizzato è bene conoscere meglio le sue proprietà e gli usi più idonei, nonché i casi in cui è sconsigliato.

Bicarbonato di sodio: caratteristiche generali

Il bicarbonato di sodio è la denominazione impropria del bicarbonato di soda, idrogenocarbonato di sodio, la cui formula chimica è NAHCO3 e si presenta a temperatura ambiente come una polvere cristallina bianca inodore ed è tra gli additivi alimentari codificati dall’Unione europea con la sigla E 500.

L’Unione internazionale di chimica pura e applicata che in inglese corrisponde a International Union of Pure and Applied Chemistry, con l’acronimo IUPAC è un’organizzazione che si dedica al progresso della chimica. La IUPAC ha eliminato la vecchia denominazione di bicarbonato di sodio, termine che risale al XVIII secolo, epoca di Lavoisier, quando i sali erano ancora considerati la combinazione di un ossido metallico con un ossido non metallico e venivano scritti di conseguenza.

Il carbonato di sodio veniva scritto come Na2O · CO2 e per spiegare la presenza dell’idrogeno, i bicarbonati erano considerati sali uniti a molecole d’acqua.

Il bicarbonato di sodio è utilizzato da sempre come rimedio naturale per la pulizia della casa e della biancheria, ma anche per curare dei disturbi fisici.

Scopriamo insieme le proprietà del bicarbonato di sodio e i benefici che da esso si possono trarre.

Proprietà e benefici del bicarbonato di sodio

1. Proprietà antinfiammatorie: le proprietà del bicarbonato di sodio, possono essere una soluzione per ridurre l’acidità del sangue, responsabile di artrite infiammatoria e di gotta. E’ sufficiente bere durante il giorno almeno 2 litri d’acqua a cui sia stato aggiunto mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio per litro. Anche la funzione renale viene riequilibrata.

2. Proprietà digestive: potete assumere la punta di un cucchiaino in poca acqua, dopo un pasto ricco, per accelerare la digestione. E’ importante non esagerare con le dosi perché il bicarbonato durante la digestione, a contatto con l’acido cloridirico causerebbe nello stomaco una violenta reazione acido-base.

3. Proprietà antimicotiche: un bagno ristoratore con un cucchiaio di bicarbonato, dà beneficio a chi soffre di eczemi e dermatiti.

3. Proprietà decongestionanti: è un ottimo rimedio per sgonfiare gli occhi, basta fare degli impacchi con dell’acqua e bicarbonato ogni volta ce ne sia la necessità.

4. Proprietà sbiancanti: l’uso costante di questo sale, elimina l’ingiallimento dai denti e ridona lucentezza a piatti e sanitari. Potete utilizzarlo costantemente nella pulizia della casa, aggiungendolo all’acqua tiepida.

Come utilizzare il bicarbonato di sodio

1. In cucina

Il bicarbonato di sodio è molto utile da aggiungere all’acqua per lavare bene frutta e verdura. In quantità di 30 grammi per ogni litro d’acqua, potete utilizzarlo come disinfettante per assicurarvi che la verdura sia ben lavata e anche la buccia della frutta sia perfettamente priva di residui di polvere e di sostanze nocive.

E’ importante che dopo aver tenuto in ammollo la frutta e la verdura, venga risciacquata con acqua fredda.

Può essere aggiunto alla marinatura delle carni, per eliminare il loro tipico odore, specie se si tratta di selvaggina.

Per ammorbidire i legumi, viene aggiunto un pizzico di bicarbonato di sodio all’acqua di ammollo e nella preparazione dei dolci aiuta durante la lievitazione e per ogni mezzo chilo di farina se ne consiglia di usarne soltanto un cucchiaino.

2. Igiene della casa

Il bicarbonato di sodio è un ottimo alleato alle pulizie della casa. Può essere sostituito ai classici detersivi che contengono sostanze chimiche, nocive alla salute della pelle e che hanno un odore forte e dannoso per le vie respiratorie.

Il bicarbonato di sodio aggiunto all’acqua, può essere versato in uno spruzzino e utilizzato per pulire i ripiani della cameretta dei bambini, sgrassare la cucina e far brillare il bagno.

Pentole e stoviglie possono essere pulite benissimo e così anche il forno, la lavatrice e il frigo, eliminando i cattivi odori.

Ecco come preparare un disinfettante naturale con il bicarbonato: scaldate dell’acqua e quando sarà tiepida, versatela in una bacinella a cui aggiungerete un cucchiaio di bicarbonato; utilizzate un panno morbido con cui pulire le superfici lavabili comprese le pareti, con muffa e polvere e anche i pavimenti.

Questo rimedio è ottimo per la pulizia stagionale, per eliminare la polvere e la muffa degli ambienti, responsabili di allergie e asma.

La stesso disinfettante può essere versato in una bottiglia con lo spruzzino e utilizzata per lavare i sanitari, il forno e il frigo.

Per pulire la lavatrice, dovete fare un lavaggio col cestello vuoto e aggiungere al posto del detersivo un misurino d’acqua diluita con un cucchiaio di bicarbonato.

Nella pulizia della biancheria, il bicarbonato di sodio è uno smacchiatore da spalmare nel bordo dei colletti e nei punti critici o essere aggiunto all’acqua della lavatrice.

3. Igiene personale

Il bicarbonato di sodio può essere un buon rimedio per alleviare la stanchezza dei piedi e quindi si può aggiungere all’acqua per fare un pediluvio serale.

Si può utilizzare come collutorio per eliminare irritazioni e nello spazzolino per sbiancare i denti.

Si può aggiungere all’acqua del bagno per riequilibrare il PH della pelle e alleviare, quindi, i disturbi da dermatiti.

4. L’uso curativo del bicarbonato di sodio

Dopo un pasto particolarmente pesante, il bicarbonato di sodio può essere un rimedio naturale per combattere acidità e pesantezza. Basta aggiungerne la punta di un cucchiaino in mezzo bicchiere d’acqua da bere.

Per alitosi e infiammazione del cavo orale, il bicarbonato di sodio è un ottimo rimedio.

5. L’uso del bicarbonato di sodio per la salute della pelle

Il bicarbonato di sodio può essere usato come scrub per la pelle, utile a rimuovere le cellule morte nei cambi di stagione.

Scrub delicato di fine estate

Dopo un’intensa stagione estiva, la vostra pelle ha una bella tintarella, ma al rientro dalle ferie, ben presto vi accorgerete che quel colorito dorato, lascerà il posto a una pelle un pò macchiata e dal colore poco omogeneo. Ecco perché uno scrub è la soluzione che vi restituirà il normale colorito autunnale.

Occorrono soltanto:

  • 1 cucchiaio d’acqua
  • 3 cucchiai di bicarbonato
  • il succo di mezzo limone

Procedimento:

In una ciotola, versate l’acqua e il succo del limone, mescolate molto bene, quindi aggiungete il bicarbonato e lavorate il composto con le mani.

Stendete lo scrub sul viso, fino al contorno occhi e facendo attenzione, iniziate a strofinare in maniera circolare, soffermandovi nelle zone critiche che sono mento, naso e guance.

Lasciate lo scrub sul viso per 30 minuti.

Trascorso il tempo utile, sciacquate il viso con abbondante acqua fresca e asciugatelo con un panno morbido.

Ripetete questa applicazione inizialmente 2 volte la settimana per 2 settimane e poi anche 1 volta al mese.

Bicarbonato di sodio: controindicazioni ed effetti collaterali

Nonostante si possa considerare un ottimo rimedio naturale, è meglio consultare il medico prima di assumere il bicarbonato di sodio, perché conoscendo la vostra storia medica, saprà darvi i consigli più giusti.

L’assunzione del bicarbonato di sodio non deve diventare un’abitudine quotidiana. Se preso in eccesso, può causare gonfiore di stomaco, bruciore, nausea e vomito.

Se ne sconsiglia l’uso ai bambini, alle donne in gravidanza e allattamento e a coloro che seguono una cura farmacologica.

Rispondi