Home / Alimentazione / Limone: proprietà, benefici per la salute, usi e controindicazioni
Limone: proprietà, benefici per la salute, usi e controindicazioni. Scopri le proprietà dei limoni, i benefici per la salute, gli usi in cucina o come rimedio naturale, le controindicazioni e gli effetti collaterali dei limoni.

Limone: proprietà, benefici per la salute, usi e controindicazioni

Per cosa usate i limoni? Per il tè, per la limonata? In realtà il limone ha tanti usi e molte proprietà benefiche. Andiamo a scoprire le proprietà del limone, i benefici per la salute, gli usi e vediamo, inoltre, quali sono le sue controindicazioni.

Alcuni rimedi naturali li conoscete di sicuro, ma forse molti altri non li avete mai sentiti, ebbene avere un limone in casa è molto utile.

Limone: proprietà e benefici

Vi siete mai chiesti perché il limone fa bene alla salute? Scopriamo i valori nutrizionali e le proprietà dei limoni.

Valori nutrizionali dei limoni (100 gr.):

  • Calorie 20
  • Acqua 87,4 gr
  • Carboidrati 10,7 gr
  • Proteine 1,2 gr
  • Fibra totale 4,7 gr
  • Sodio 3 mg
  • Potassio 140 mg
  • Ferro 0,7 mg
  • Calcio 61 mg
  • Fosforo 15 mg
  • Vitamina A 33 IU
  • Vitamina B1 0,04 mg
  • Vitamina B2 0,01 mg
  • Vitamina B3 0,30 mg
  • Vitamina C 77 mg

Proprietà e benefici del limone

Ecco quali sono le proprietà benefiche del limone:

  • Combatte i mali di stagione e rafforza il sistema immunitario;
  • E’ antiossidante poiché ricco di vitamina C che stimola la produzione di collagene;
  • Aiuta a mantenere il cuore in salute, grazie all’alta concentrazione di vitamina C;
  • Previene la formazione dei tumori, grazie all’alta concentrazione di limonina e limonene;
  • L’acido citrico e i citrati aiutano a regolare l’acidità dell’organismo ed ha inoltre proprietà alcalinizzanti;
  • La vitamina B contribuisce all’equilibrio nervoso, per la nutrizione e per l’equilibrio della pelle;
  • Ha proprietà antisettiche;
  • E’ ideale contro il gonfiore della pancia poiché il limone ha proprietà carminative;
  • Migliora la salute dell’apparato digerente, grazie alla pectina, una fibra solubile.
  • Aiuta a contrastare lo stress e la fiacchezza, ma anche la depressione;
  • Previene la formazione dei calcoli renali composti da ossalato di calcio;
  • Aiuta il corpo a depurarsi liberandosi da scorie e tossine;
  • Il limone aiuta dimagrire e restare in forma;
  • Aiuta a regolare la pressione grazie al potassio;
  • Depura il fegato;
  • Abbassa il colesterolo;
  • Protegge i vasi sanguigni;
  • Previene l’arteriosclerosi, favorendo la fluidità del sangue e rinforza i vasi sanguigni grazie alla vitamina B3.
  • Grazie all’alta concentrazione di vitamina C, il limone aiuta ad assimilare più ferro, quindi è utile contro l’anemia da carenza di ferro.

Limone: usi e rimedi naturali

Del limone non si butta via nulla, soprattutto scorza e semi da cui si ricavano oli essenziali.

Rimedi naturali con i limoni

Vediamo alcuni dei rimedi naturali, e quindi degli utilizzi che si possono fare dei limoni.

  • Acqua e limone

Occorrente: una tazza di acqua tiepida, il succo di un limone, eventualmente poco miele.

Questa bevanda è la famosa doccia interna: si scalda l’acqua, che non deve essere bollente, e vi si spreme il succo di mezzo o di un limone. Se non si è abituati al sapore si può aggiungere un poco di miele. Va bevuta rigorosamente a digiuno la mattina. E’ una bevanda perfetta per riequilibrare il pH dell’organismo, per stimolare il metabolismo e regolarizzare l’intestino, inoltre contrasta l’invecchiamento dei tessuti, l’arteriosclerosi, l’ipertensione, l’artrite, i reumatismi, fluidifica e depura il sangue etc. Insomma i buoni motivi per berla non mancano di sicuro.

  • Cicatrizzante

Occorrente: parte bianca della buccia del limone.

Tagliate un pezzo di buccia del limone, molto sottilmente, ricavando una buona parte di buccia bianca, Applicarla sul taglietto o sul graffio e fermare con un cerotto.

  • Gargarismi contro l’alitosi e il mal di gola

Occorrente: acqua fredda e mezzo limone.

Spremere il limone in acqua fredda ed utilizzare per i gargarismi contro il mal di gola o l’alitosi.

  • Sbiancante per i denti

Occorrente: una fetta di limone.

Strofinare la fetta di limone sui denti. Da non ripetere frequentemente per l’acido può corrodere lo smalto dei denti.

  • Coagulante

Occorrente: succo di limone, un batuffolo di cotone.

Versare un po’ di succo di limone su un batuffolo di cotone e premere sulle gengive sanguinanti per arrestare l’emorragia. E’ un ottimo rimedio anche per alleviare il prurito causato dalla puntura degli insetti.

  • Pediluvio

Occorrente: il succo di due limone, una tazza di sale, acqua calda.

Versare il succo di limone ed il sale in un secchio di acqua calda. Mettervi a bagno i piedi per 15 minuti. E’ un ottimo rimedio naturale contro i piedi stanchi e gonfi.

  • Tisana per depurare l’organismo

Occorrente: 300 ml di acqua, buccia di un limone, 1 cucchiaino di tarassaco secco.

Far bollire gli ingredienti per una decina di minuti, filtrare e bere.

  • Tisana per l’intestino

Occorrente: 1 bustina di tisana di malva, acqua calda e il succo di mezzo limone.

Porre 5 minuti in infusione la malva in acqua calda, aggiungere il succo del limone e bere. Ottimo rimedio contro l’intestino irritato ed affaticato.

  • Sbiancante ed antiage per il viso

Occorrente: una fetta di limone.

La sera, finita la pulizia del viso passare una fetta di limone come tonico contro acne, punti neri, pori dilatati e macchie, oltre che per prevenire le rughe.

  • Sgrassante per i capelli

Occorrente: un bicchiere di acqua, mezzo bicchiere di aceto di mele ed il succo di mezzo limone.

Mescolare gli ingredienti in uno spruzzino e detergere i capelli grassi prima dello shampoo.

  • Scrub

Occorrente: zucchero di canna, miele e succo di limone.

Mescolare gli ingredienti fino ad ottenere una pasta granulosa. Usare sotto la doccia, sulla pelle per rimuovere le cellule morte.

  • Ammorbidire la cute

Occorrente: crema per le mani bio e poco succo di limone.

Aggiungere alla crema per le mani un poco di succo di limone, contribuisce a schiarirle, prevenire le macchie ed ammorbidire la pelle.

  • Lozione per pulire le unghie

Occorrente: succo di limone e succo di pompelmo.

Miscelare e tenervi a bagno le unghie per 5 minuti. Ideale contro le micosi oltre che contro le macchie.

  • Maschera viso per pelle grassa

Occorrente: 2 cucchiai di argilla verde, succo di limone e un albume d’uovo.

Mescolare gli ingredienti ed applicare sul viso per 20 minuti. Sciacquare con tè verde freddo.

Limone: controindicazioni ed effetti collaterali

Solitamente il limone è sconsigliato a chi soffre di gastrite, in realtà il succo di limone è alcalinizzante.

Non causa stipsi, se assunto la mattina e non se ne deve assumere troppo in caso di diarrea.

In realtà può causare l’erosione dello smalto dei denti ed irritare la bocca, per cui per esempio è preferibile bere l’acqua e limone con una cannuccia.

In caso di ulcere e reflusso gastroesofageo, prima di assumere rimedi a base di limone è bene chiedere il parere del medico.

Limone: cenni botanici e storia

Il limone è un albero da frutto appartenente alla famiglia delle Rutaceae, alcuni suppongono sia una specie autonoma, mentre altri sostengono che sia un ibrido fra cedro e pomelo.

Cenni botanici

E’ un albero che raggiunge dai 3 ai 6 metri di altezza. I germogli e i petali sono bianchi tendenti al violetto.

Il frutto si presenta giallo all’esterno con l’interno bianco e spugnoso che racchiude la succosa polpa gialla.

Il limone fiorisce e fruttifica due volte l’anno in un clima favorevole. La fioritura primaverile produce i frutti migliori, la cui raccolta dura poi tutto l’inverno, da novembre ad aprile o maggio. La seconda fioritura, a volte forzata nelle piantagioni commerciali, avviene in agosto e settembre.

Storia

Si ipotizza che questo agrume provenga dalla Cina e che fosse coltivato durante la dinastia Song (960-1279 d.C.).

Pare che gli antichi romani conoscessero già i limoni, tale tesi è supportata dalle raffigurazioni di tali frutti presenti in alcuni mosaici a Cartagine e affreschi a Pompei. Non ci sono però prove paleobotaniche.

Questo agrume si diffuse attorno al 700 d.C. in Persia, Iraq e Egitto dove gli fu attribuito il nome di līmū e indica genericamente gli agrumi, deriva il termine “limone”. Fondamentalmente l’albero aveva solo uno scopo ornamentale.

Dopo il X secolo si ebbe anche una coltivazione in Sicilia.

Solo nel 1747 si ebbe la prima sperimentazione del succo di limone come rimedio naturale, in questo caso contro lo scorbuto grazie agli studi del medico scozzese James Lind.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *