lunedì , dicembre 18 2017
Home / Rimedi Naturali / Unghie che si sfaldano: cause e rimedi naturali per rinforzare le unghie
Unghie che si sfaldano - Come rinforzare le unghie in modo naturale
Unghie che si sfaldano: cause e rimedi naturali. Scopri come rinforzare le unghie in modo naturale, cosa fare contro le unghie fragili che si spezzano facilmente e i migliori rimedi naturali per avere unghie belle, sane e resistenti.

Unghie che si sfaldano: cause e rimedi naturali per rinforzare le unghie

Le unghie sono allo stesso tempo flessibili, elastiche e resistenti. Si trovano all’estremità delle dita di mani e piedi e servono a rinforzare la parte finale delle dita stesse. Sono composte principalmente di cheratina – che si trova anche nei capelli e nei peli – insieme a grassi, acqua, aminoacidi, vitamine e minerali.

Noi donne le conosciamo perché adoriamo farle crescere e dipingerle nei modi più fantasiosi, sono sicuramente molto femminili e ci piace averle sempre curate e in ordine.

Anche le unghie però si possono ammalare, e possono cominciare ad avere un aspetto non proprio sano, che va a minarne il colore, la forma o la resistenza.

Va detto che un problema alle unghie riflette nella maggior parte dei casi un problema di salute più ampio.

Unghie che si sfaldano: le cause

Se le vostre unghie cominciano a rompersi in continuazione, diventano fragili e si sfaldano può essere che presentiate uno dei problemi sotto elencati.

Spesso si tratta di problemi di natura alimentare: un’alimentazione che non assume adeguati volumi di vitamine e minerali, che come abbiamo visto sono una componente importante delle unghie, ne provoca l’indebolimento.

Una generale debolezza dell’organismo, magari sottoposto a un periodo di particolare stress o agli effetti di un malanno, può provocare una debolezza delle unghie.

Le unghie cominciano a sfaldarsi anche a seguito di traumi diretti ricevuti: un’unghia che rimane incastrata o che viene forzata per aprire qualcosa o addirittura schiacciata – personalmente non rispondo mai quando c’è bisogno di qualcuno con le unghie lunghe, perché il rischio che dopo almeno una non lo sia più è in agguato. L’effetto è che comincino a sfaldarsi negli strati superficiali e rompersi sempre di più. Verranno sostituite da quelle nuove più resistente a seguito della normale ricrescita delle stesse.

Infine, non dimentichiamo alcune abitudini non proprio sane degli ultimi anni. Sono infatti proliferati i centri che effettuano trattamenti aggressivi, le cosiddette ricostruzioni delle unghie. In realtà non si tratta di ricostruire nulla. Il trattamento prevedere l’applicazione sopra l’unghia di un’unghia finta o clip, fissata con un collante apposito, che poi viene a sua volta trattata e colorata. Chiaramente questa unghia finta è molto resistente, tuttavia l’unghia al di sotto di essa faticherà a respirare, sarà completamente soffocata da tutto quello che le abbiamo sovrapposto e cominciare a soffrirne. Tipicamente, quando si decide di togliere l’unghia finta, si ritroveranno delle unghie in pessime condizioni. Un trattamento leggermente meno invasivo è quello dell’applicazione di gel, in cui non si applicano unghie finte bensì si utilizza un gel vernice molto resistente che viene stratificato sulla nostra unghia e fatto asciugare diventando molto resistente. Pur meno invasivo anche questo trattamento rischia alla lunga di farvi ritrovare con unghie molto fragili, soprattutto perché molto aggressivo per le unghie è il solvente e il metodo utilizzato per togliere lo smalto in gel.

In realtà, tutto quello che mettiamo sulle unghie, anche uno smalto normalissimo, indebolisce l’unghia soffocandola, perciò dobbiamo valutare bene cosa usiamo.

Unghie che si sfaldano: i sintomi

Le unghie cominciano a sfaldarsi, cioè a perdere gli strati superficiali e ad assottigliarsi. Mano a mano che si assottigliano diventano sempre più fragili e si rompono verticalmente.

Il colore di solito appare più chiaro del normale, talvolta si possono vedere anche delle macchie bianche sinonimo dell’acuirsi del problema.

Unghie che si sfaldano: i rimedi naturali

Esistono dei rimedi naturali molto semplici che possono essere utili per rinforzare le unghie fragili e con tendenza a sfaldarsi.

Innanzitutto sarebbe un’ottima abitudine immergerle frequentemente in un ciotola con del succo di limone. L’effetto sarà rinforzante e rinvigorente. Se volete un effetto più forte usate direttamente l’olio essenziale di limone e diluitelo in un pochino d’acqua. In questo caso sarà sufficiente eseguire il trattamento una volta alla settimana.

Ogni sera sarebbe invece buona abitudine bagnare le unghie e massaggiarle con dell’olio di oliva o olio di jojoba, per nutrirle in profondità.

Inoltre, quando le unghie sono visibilmente deboli è importante tenerle corte, questo per far sì di evitare loro il più possibile traumi. Infatti la parte più delicata è proprio quella che si espone oltre la falange. Tendendola più corta si potrà limitare l’effetto.

Come rinforzare le unghie: l’alimentazione consigliata

Per rinforzare le unghie deboli e poter davvero avere unghie sane e belle oltre alla nutrizione esterna è necessario curare la propria alimentazione, in quanto ci sono nutrienti fondamentali per il loro mantenimento.

Il calcio è un elemento molto importante, contenuto nel latte e nei latticini e derivati, ma non solo anche in alcune verdure a foglia verde come gli spinaci.

Lo zolfo utile per rinforzare le unghie è contenuto nell’aglio e nella cipolla, e nei germi di grano.

Il ferro è necessario per la loro crescita, ed è contenuto nelle carni rosse, che però non devono mai eccedere nella nostra dieta, in alcune verdure a foglia verde scura e nei legumi.

Gli acidi essenziali omega 3 sono presenti nel pesce, nelle noci e negli oli di semi.

Lo zinco e il molibdeno sono essenziali componenti della cheratina. Potete trovarli nel pesce, nei germi di grano, nella carne, nelle uova e nel formaggio.

Considerato che la cheratina delle unghie è composta in parte da vitamine queste devono sempre essere presenti nella nostra dieta. Frutta e verdura a volontà, proteine nobili del pesce, cereali integrali e legumi. Insomma la base della piramide alimentare da sola ci consente di avere unghie forti e resistenti.

Pur non potendo sostituire una dieta sana ed equilibrata gli integratori vitaminici ci consentono di assicurarci una buona dose di nutrienti senza temere di aver dimenticato nulla.

Naturalmente bere e bere, almeno un litro e mezzo di acqua al giorno può consentirci un giusto grado di idratazione dei tessuti.

Unghie che si sfaldano: consigli utili

Esistono in commercio dei prodotti a base di oli vegetali utili in caso di unghie deboli, che è possibile utilizzare per limitare il problema.

Vanno utilizzati soprattutto dopo trattamenti aggressivi come quelli di ricostruzione che abbiamo visto in precedenza. Per poter apporre clip finte o smalti in gel l’unghia deve essere limata in superficie, per renderla ruvida e quindi più permeante. E’ chiaro che l’effetto collaterale è di assottigliarla e indebolirla.

Se proprio non potete rinunciare a questo tipo di trattamenti vi consiglio almeno di alternarli a periodi in cui non mettere assolutamente nulla sulle unghie. Lasciatele respirare, rinforzatele e idratale in continuazione per permettere loro di rinforzarsi prima di rifare il trattamento.

Invece di tagliare le unghie limatale con delicatezza, questo è un trattamento molto più soft che non danneggerà assolutamente l’unghia che si sta rafforzando. Applicate un velo di smalto indurente. Ce ne sono diversi in commercio in farmacia. Sono molto utili per ristabilire un buon livello di durezza ed elasticità.

Insomma, fate in modo che le unghie oltre che appariscenti e belle siano anche e sempre in salute.

Rispondi