domenica , giugno 25 2017
Home / Rimedi Naturali / Cellulite: cause, rimedi naturali, alimentazione e consigli
Cellulite - Rimedi Naturali
Cellulite: cause e rimedi naturali. Scopri come eliminare la cellulite dai glutei, sedere e gambe, cosa mangiare, i cibi da evitare, cosa fare per prevenire la cellulite e i migliori rimedi naturali contro la cellulite.

Cellulite: cause, rimedi naturali, alimentazione e consigli

Cosa si può dire sulla cellulite che non sia stato già detto o scritto? Questo è un dilemma, trattandosi di uno dei problemi estetici vissuti davvero male da noi donne. E sì che ce ne sono di peggiori, ma diciamocelo, ne facciamo una tragedia noi perché ne fanno una tragedia gli uomini, come se la cellulite fosse sinonimo di grasso in avanzo e scarsa cura di sé.

La cellulite è un fenomeno femminile imprescindibile, come le rughe dell’età.

Anziché farne una questione di stato cerchiamo di capire cosa può nascondersi dietro questo inestetismo e come renderlo meno visibile e più accettabile.

Le cause della cellulite

Vissuta spesso come un problema esclusivamente estetico in realtà la cellulite nasconde un profondo problema microcircolatorio ed è il risultato finale di parecchie concause. Di base, si tratta del deposito di cellule grasse in zone ben definite a causa di un cattivo funzionamento della microcircolazione.

La prima è un’alimentazione troppo ricca di grassi animali, di dolci, di bevande alcoliche, e nel contempo, povera di fibre e di sostanze antiossidanti come le vitamine A, C, E, che costituisce un elemento squilibrante importante.

Anche lo stile di vita sedentario e il sovrappeso sono cause dirette di cellulite, così come la ritenzione idrica, che spesso si lega alla cattiva abitudine di consumare poca acqua, trattenendo le tossine nell’organismo anziché espellerle.

Infine, non dimentichiamoci i fattori ormonali, i quali rendono questo inestetismo un problema esclusivamente femminile, come ben sappiamo.

Cellulite: i sintomi

La cellulite non è tutta uguale, anzi, esistono differenze fondamentali, e ciascuna si presenta in modo diverso.

Si passa dalla cellulite compatta di cui soffrono anche le persone magre e muscolose, ed è legata a un pochino di ritenzione idrica, a quella flaccida, legata a una generale perdita di elasticità dei tessuti nelle persone anziane, a quella edematosa, in cui cioè il ristagno di liquidi è più marcato.

In generale l’effetto visivo è la cosiddetta pelle a buccia di arancia, frastagliata, non compatta e affatto tonica.

Si può accompagnare a seconda della gravità da senso di pesantezza generale, dolore al tatto, crampi e vene varicose.

Cellulite: i rimedi naturali

Praticare costantemente saune e bagni turchi può aiutare a riattivare efficacemente la circolazione cutanea.

Se non siete abituati cominciate con pochi minuti di permanenza, in maniera da esercitare il vostro corpo in maniera graduale. E’ molto importante al termine della seduta effettuare sempre una fase di raffreddamento, attraverso l’immersione in una vasca o una bella doccia fredda. Questo per riportare la temperatura corporea a un giusto equilibrio e per riattivare la circolazione. Questa pratica vi aiuterà anche a espellere le tossine e a drenare liquidi, oltre che a rilassarvi.

Il movimento è molto importante, perciò camminate per almeno 30 minuti al giorno, magari con passo sostenuto. Sarà un toccasana per le vostre gambe.

Effettuate con regolarità dei massaggi: il più consigliato per la cellulite, in presenza di edema, è il linfodrenaggio con il metodo Vodder, che va a stimolare i centri linfatici riattivando la microcircolazione, favorendo la diuresi e l’espulsione di liquidi e tossine.

Ottimo è effettuare un bel bagno a base di edera, dalle proprietà vasocostrittive e anticellulite: fate bollire due manciate di foglie fresche per 30 minuti in 5 litri d’acqua, filtrate e aggiungete alla vasca da bagno, precedentemente riempita. Aggiungete anche del sale marino integrale (circa 2 kg) e immergetevi per mezz’ora. Il sale, che ingerito provoca e peggiora la ritenzione idrica e quindi la cellulite, usato per l’idroterapia drena, rimodella, disintossica, sgonfia e rende più elastica la pelle. Si tratta di un metodo che davvero costa pochissimo e può darci ottimi risultati.

La fitoterapia può esserci di aiuto con le seguenti erbe:

  • Betula verrucosa, 1 DH Linfa, 60 gocce in un grosso bicchiere d’acqua al risveglio, la betulla è da sempre utilizzata nella lotta contro gli inestetismi della cellulite, viene usata spesso anche come olio per effettuare dei massaggi;
  • Fucusvesiculosus TM, 50 gocce prima di pranzo, il fucus è un’alga marina nota per riuscire a stimolare il metabolismo, per questo è usata contro la cellulite e nelle diete dimagranti;
  • Taraxacum TM, 50 gocce prima di cena, ha proprietà depurative e rassodanti.

Il tarassaco è ottimo anche come infuso: mettete 25 grammi di tarassaco, 25 grammi di carciofo e 25 grammi di scorza d’arancio. Fate bollire per 5 minuti 4 cucchiai di questa miscela in 1 litro d’acqua e lasciate riposare per dieci minuti. Filtrate e consumatelo in un paio di giorni.

Se siete ancora vecchio stile e vi piace fare il caffè con la moca non buttate via i fondi del caffè, usateli per frizionarli sulle parti colpite da cellulite. Effettuate un massaggio vigoroso per riattivare la circolazione e far penetrare la caffeina. Se volete lasciarla in posa sarà sufficiente aggiungere ai fondi di caffè dell’olio di oliva o della crema idratante. Dopo lo scrub lasciate in posa l’impacco ricoprendo la zona con della pellicola trasparente e lasciate in posa per 20 minuti. Sciacquate tutto con acqua tiepida. Se eseguito un paio di volta la settimana l’effetto è assicurato.

L’alimentazione consigliata contro la cellulite

I carboidrati raffinati i dolci e l’alcol vanno assolutamente limitati perché influiscono negativamente sul sistema linfatico.

Tutti i cibi ricchi di grassi, i cibi fritti, gli insaccati, i cibi ricchi di sale vanno evitati perché peggiorano il senso di pesantezza alle gambe e la ritenzione idrica.

E’ indispensabile assumere uno stile di vita sano, che comincia a tavola, come ben sappiamo. Frutta e verdura innanzitutto, legumi, che sono un’ottima fonte di proteine alternative a quelle della carne, il pesce, e come grassi quelli di origine vegetale, quali l’olio di oliva.

L’uva e i frutti di bosco hanno un impatto positivo sulla circolazione e quindi è il caso di aumentarne il consumo.

Ottimo sono anche i carciofi e il tarassaco – è una verdura davvero amarissima, consumatela abbinata ad altri cibi che ne attenuino il gusto- e le alghe.

Consigli utili contro la cellulite

La cellulite colpisce davvero tutte le donne, grasse o magre giovani e meno giovani. Non fatene una malattia ma un motivo per avere cura di voi. Se abbinato a uno stile di vita sano, e se naturalmente non avete problemi di salute più gravi, si tratta di un inestetismo che può assolutamente essere tenuto sotto controllo.

Un ricambio cellulare adeguato può attenuare l’inestetismo. Perciò almeno una volta alla settimana effettuate uno scrub con sale fino, olio di mandorle dolci e qualche goccia di olio essenziale – per esempio il rosmarino – e dopo aver risciacquato utilizzata una crema ricca, magari a base di aloe, che ha davvero tantissime ottime proprietà. Immediatamente la pelle avrà un aspetto migliore, un colorito più sano, sarà più tonica e compatta.

Se tutto questo lo fate dopo una seduta in palestra, o una corsa all’aria aperta, o una bella passeggiata o una nuotata ancora meglio.

L’importante anche per l’attività fisica è non esagerare. Tanto la cellulite viene anche alle atlete.

Rispondi