lunedì , dicembre 18 2017
Home / Rimedi Naturali / Pressione alta (ipertensione): cause, sintomi, rimedi naturali e dieta
Pressione alta - cause, sintomi, rimedi, cosa mangiare e alimenti da evitare
Pressione alta - cause, sintomi, rimedi e dieta. Scopri quali sono le cause della pressione alta, i sintomi, cosa mangiare, i cibi da evitare e i migliori rimedi naturali per abbassare la pressione.

Pressione alta (ipertensione): cause, sintomi, rimedi naturali e dieta

Una cosa è certa, non bisogna prendere sottogamba tutte le patologie relative al sistema cardio-circolatorio, fra questi l’ipertensione (la pressione alta) è uno di quelli da tenere sempre sotto controllo se non vogliamo che sfoci in problemi ben peggiori.

Quando il sangue circola nell’organismo preme contro le pareti delle arterie, e la forza così originata viene denominata pressione sanguigna. Se la pressione è troppo alta le pareti arteriose possono subire dei danni, possono cioè restringersi o ispessirsi, sottoponendo il cuore a uno sforzo eccessivo.

Esercizio fisico inteso, stress ed emozioni forti possono ad esempio provocare un momentaneo aumento di pressione, ma in questi casi è sufficiente attendere che la situazione che l’ha causata si risolva perché i valori rientrino nella norma.

Tuttavia in alcuni casi l’ipertensione diventa una condizione permanente, che può provocare ictus, cardiopatie, disturbi renali, danni oculari.

Le cause della pressione alta

Circa il 90% dei casi di pressione alta sono considerati privi di una causa, senza quindi una motivazione apparente. Generalmente sono legati a più fattori concomitanti che riguardano lo stile di vita, quali:

  • Dieta ad alto contenuto di grassi, zuccheri e sale
  • Eccessivo consumo di caffeina, alcolici o altri stimolanti
  • Fumo
  • Obesità
  • Sedentarietà

Inoltre, la gravidanza è purtroppo un momento nella vita della mamma che può causare sbalzi di pressione, e spesso una pressione sanguigna eccessivamente alta.

Infine, ricordiamo che ci sono gravi patologie che sono alla base degli aumenti di pressione, in particolare tutte le affezioni del sistema cardio-circolatorio, dei reni e della tiroide.

I sintomi della pressione alta

Purtroppo l’ipertensione è spesso asintomatica, e questo la rende ancor più pericolosa perché non immediatamente identificabile.

Tuttavia, esistono dei sintomi che possono essere considerati dei campanelli di allarme, e che qualora si presentassero, richiedono di porre attenzione al problema, posto naturalmente che se riconoscete nel vostro stile di vita le caratteristiche negative viste poc’anzi sappiate di essere soggetti a rischio.

Innanzitutto, possono insorgere fastidiosi mal di testa, accompagnati da sudorazione eccessiva, rossore sul viso e spesso disturbi alla vista.

Il respiro può essere accelerato, è possibile percepire dei giramenti di testa e un fastidioso ronzio nelle orecchie.

Anche la perdita di sangue dal naso può essere sintomo di una pressione elevata, e un generale senso di agitazione.

Pressione alta: i rimedi naturali

Chi sapeva che l’aglio ha l’incredibile capacità di abbassare la pressione? Tuttavia, c’è un piccolo inconveniente, perché andrebbe consumato crudo, e questo comporterebbe i problemi di alito che ben conosciamo.

Esistono due scappatoie: la prima è di masticare qualche chicco di caffè dopo averlo ingerito la seconda è di consumarlo producendo una tintura alcolica.

Procuratevi dell’aglio di agricoltura biologica (25 grammi per 100 grammi di alcol a 60°), e tritatelo. A questo punto metteteli a macerare nell’alcol per 10 giorni, filtrate spremendo bene la parte vegetale e travasate tutto in una o più boccette di vetro scuro – per ripararlo dalla luce – munite di contagocce, da riporre in luogo fresco. La tintura va assunta giornalmente, per 2 o 3 volte, nella quantità di 20 gocce a volta, prima dei pasti. Si può tranquillamente diluirla se il gusto è troppo fastidioso. Questa quantità dovrebbe bastare per una cura di due mesi.

Cercate di imparare a gestire lo stress: trovate delle attività che vi consentano di sfogarvi e di mettere da parte per un attimo i problemi della giornata. Questo vi aiuterà a guardarli con distacco e a trovare soluzioni più immediate. Potete farvi aiutare dal Rescue Remedy di Bach, che tipicamente si usa in momenti di forte stress e pressione. Se la meditazione non fa per voi, cosa comune visto che è così lontana dal modo di fare occidentale, ritagliatevi almeno dei momenti in cui praticare attività rilassanti, di qualunque tipo siano.

In alternativa, sono molto efficaci anche le tisane per abbassare la pressione. Le migliori sono a base di biancospino, valeriana, achillea e tiglio.

Pressione alta: l’alimentazione consigliata

Non sono particolarmente a favore della dieta vegetariana, che ritengo abbia dei limiti, tuttavia bisogna riconoscere che i vegetariani hanno una pressione arteriosa e un’incidenza di malattie cardiocircolatorie decisamente più basse di chi consuma anche carne.

Consolatevi però, non è necessario diventare vegetariani per fare un dieta sana, certo bisogna dare preponderanza ai vegetali.

Le fibre innanzitutto sono ottime per combattere l’ipertensione, e quindi via ai cereali integrali, ai legumi, alle verdure fresche, meglio se consumate crude.

Il potassio è importante, lo potete trovare nelle banane, nelle arance, negli asparagi, nei pomodori, e naturalmente nelle mele: queste ultime contengono anche molta pectina, una fibra solubile davvero utile.

Oltre all’aglio, anche la cipolla e il prezzemolo sono importanti per abbassare la pressione sanguigna. Fatene uso quotidianamente.

Il sale è invece un nemico da evitare: il sodio provoca un immediato innalzamento della pressione, quindi non basta evitare il sale, bisogna anche ridurre il consumo dei cibi che ne contengono in quantità, come gli insaccati, i formaggi affumicati e tutti gli alimenti industriali confezionati.

Sono da evitare i grassi di origine animale – come la margarina e il burro, a favore di quelli di origine vegetale, come l’olio di oliva.

Diminuite lo zucchero e i dolci e limitatevi nel consumo di caffè e bibite a base di caffeina.

Per quanto riguarda l’alcol, birra e vino – soprattutto quello rosso – hanno indiscusse proprietà, e per questo è possibile berne un bicchiere al giorno. I super alcolici invece sono solo dannosi, quindi dimenticateveli.

Pressione alta: consigli utili

Ricordatevi di misurare la pressione con regolarità. Se non avete voglia di recarvi dal medico potete acquistare dei misuratori di rilevazione della pressione, che esistono in commercio e che possono facilmente essere utilizzati da chiunque. Sono attendibili, purchè usati correttamente e anzi, consentono di rilevare la pressione in un ambiente tranquillo e rilassante, quale quello delle mura domestiche.

Smettete di fumare, ed evitate anche di esporvi al fumo passivo. In questo caso non ci sono proprie buone ragioni né scuse, è davvero ora di smettere.

Se siete obesi, con una massa grassa importante e uno stile alimentare sbagliato, cercate di ridurre il vostro peso e di riportarlo vicino a un ideale peso forma. Perdere peso non diventa solo una questione di estetica, ma prima di tutto è per la vostra salute. Rivolgetevi a un esperto del settore, che saprà dare alla vostra alimentazione una direzione nuova, e insegnarvi come nutrire correttamente il vostro organismo per fare in modo che non vi manchi nulla, tenendo a bada il senso di fame, che soprattutto all’inizio potrebbe scoraggiarvi.

Fate del movimento, moderato ma regolare. Soprattutto se siete abituati a una vita sedentaria non cercate di strafare, bastano delle belle passeggiate quotidiane per migliorare la salute del vostro sistema cardiocircolatorio e di tutto il vostro organismo.

Si tratta di una patologia moto più diffusa di quanto si pensi, che solo in rari casi richiede l’intervento del medico, e quindi la prescrizione di medicinali specifici. In tutti gli altri sarà sufficiente prendersi un po’ più cura di sé, per vedere immediatamente dei miglioramenti.

Rispondi